Pagine

mercoledì 4 maggio 2011

Accanimenti 2

Stamattina, ore 9:26, ho fatto il mio ingresso trionfale in Paese, nella piazza dove c'era il mercato gremita di gente, con Nanosecondo nella fascia (ta-daaah!) (giubilo e festosità degli astanti)
Chi ha seguito le mie vicissitudini fascerecce può immaginare il mio tronfio sorriso e il mio umore orgoglione nell'avere il pupo in saccoccia anzichè urlante in passeggino con conseguente presa in braccio e slogatura del polso che spinge il passeggino vuoto.
Ho insistito nell'uso della fascia come poche altre volte nella mia vita e ho imparato ad usare la famigerata fascia lunga elasticizzata che tanto avevo demonizzato e che, una volta addomesticata, si è rivelata in realtà una creatura sottomessa e ubbidiente.
Devo pubblicamente ringraziare Annamaria, gestora del sito Bottega Bubamara, per aver pazientemente risposto alle mie domande e avere messo su You Tube una serie di tutorial che ho consumato a furia di riguardarmeli.
Insomma.
La vita con la fascia è una bella vita: mani libere, libertà di movimento, nano a portata di baci e carezzine e, soprattutto, tranquillo e spesso addormentato.
Due cose sono per me preziosissime: 1) quando lo tengo nella fascia la giornata volge al sereno: non piange mai, non ha mal di pancia, anche se è sveglio è tranquillissimo, la notte dorme più calmo e si sveglia meno per mangiare; 2) ( e questo è il valore aggiunto) la sensazione di pace e amore che ho tenendomelo sulla pancia. E' bellissimo. Quel calduccio, quel morbido contatto, il suo odore... impagabile. Vale la pena di sopportare un po' di fatica e un po' di tensione alle lombari. 
Ma con un buon sonno passa tutto!

2 commenti:

  1. Bravaaaaaaa!!!! Hai visto che ce l'hai fatta??? Comunque il merito è tutto tuo, c'hai una volontà di ferro!! Ed ora... Niente ti fermerà!! In bocca al lupo!! ;)

    RispondiElimina
  2. Evviva!!!
    Yes, you can!

    RispondiElimina

Ha detto la sua