Pagine

lunedì 5 dicembre 2011

Bamboccioni? No, grazie 2

VERSIONE A:
La migrazione del Ciccionetto dal lettone alla sua cameretta è avvenuta splendidamente, senza intoppi e nel miglior modo possibile.
Non credevo, eh.
Mi aspettavo qualche problemino, che so un paio di risvegli in più, difficoltà di addormentamento, risvegli in concomitanza con il fratello... Macchè! Tutto più facile del previsto: le prime 4 notti sono scivolate via senza problemi, un paio di risvegli d'ordinanza, nessun problema relativo alla vicinanza con il fratello, sveglia mattutina a tarda ora, come mai era successo in precedenza.
Finalmente delle notti di sonno come dio comanda!!!
Fresca e riposata come un giglio a primavera, mi chiedo come mai non l'ho spostato prima.

VERSIONE B:
La migrazione del Ciccionetto dal lettone alla sua cameretta è un incubo senza precedenti dal quale dubito mi risveglierò prima del 2015 ( ma magari ho culo e il mondo finisce veramente, nel 2012, chissà).
Non credevo, eh. 
Memore dell'ultima volta con il Topolo non mi aspettavo niente di brutto: i soliti risvegli, un po' di notti avanti e indietro e bon, morta lì.
Macchè.
'Sti 2 sono diversi come il giorno e la notte, se non li avessi visti fisicamente uscire dalla mia pancia direi che me li hanno scambiati in culla.
Intanto il Ciccionetto ha subito capito che quella non era la sua camera abituale: "Mamma - sembrava dirmi, gli occhioni spalancati, che ci faccio QUI?!"
Roteava gli occhi atterrito, anche solo cambiarlo nel nuovo letto dava adito a pianti disperati.
Gli ho ripetutamente spiegato che era la sua nuova sistemazione, insieme al fratellone, di non preoccuparsi e rilassarsi.
Sì, come no.
La prima sera l'addormentamento ha richiesto circa 40 minuti (al posto dei soliti 3) e una doppia somministrazione di tetta.
Dopo di che la notte è proseguita con una festosa routine che prevede:
1) risveglio, 2) tetta, 3) addormentamento del nano 4) tentativo di sgattaiolare nel mio letto 5) risveglio disperato con pianto 6) corsa nella cameretta 7) tentativi di conforto più o meno civili 8) ri-tetta 9) addormentamento in cameretta accanto al nano cicciotto 10) risveglio in cameretta, fuga nel mio letto, ri-partenza dal punto 1).
Questo per innumerevoli volte.
La seconda notte ho tentato di tornare nel mio letto 4 volte.
La terza solo 2.
Ieri notte ho desistito e dormito in cameretta con il nano.
L'inge, solitario nella notte, dorme a pelle d'orso.
Io, strafatta di sonno e con le ossa rotte, mi chiedo come è possibile uscire dal tunnel e chiedo a Babbo Natale un unico regalo: un outsourcing di tetta a qualche balia e otto sei quattro ore di sonno filate.

12 commenti:

  1. urca.
    non siamo soli.
    ma ce la potete fare.
    non desistere.
    s.

    RispondiElimina
  2. Premesso che, non so perchè, ma qualcosa mi dice essere vicina alla realtà la versione B...che ti posso dire per consolarti?
    Allora: o ti affidi alla versione new age in cui sonno e veglia si confondono,non si sa qual è vera e quale no, quindi la versione B in realtà è appunto un incubo e la tua) realtà (sebbene sia solo di due ore, a sto punto te la devi far bastare e godere...
    Oppure ti dirò che a distanza di quasi 3 anni da quando anche io ho vissuto tutto ciò...NON MI RICORDO PIU' nulla, nè delle nottate simili, nè di ossa rotta, stress e desiderio di una branda anche dura come un sasso....
    Tutto è così...VOLATO!
    E come il parto, vedrai che sono "dolori scordoni" :-)
    RESISTI, please, che tutta la "baracca" si appoggia su WonderTaomamma Woman!

    RispondiElimina
  3. Tutto sommato la versione A è migliore

    RispondiElimina
  4. @ Silvietta: non si può desistere... ma confesso che mi piacerebbe assai! Un abbraccio solidale

    @ Linda: ho capito, tu dici qualcosa tipo "E' Lao Tsu che sogna di essere la farfalla o la farfalla che sogna di essere Lao Tsu?". Mah! Sto delirando..

    @Benedetto: e non hai sentito la versione CCC (Ciccionetto Crolla Comatoso), quella sì che era bella!!!

    RispondiElimina
  5. Non sei per nulla confortante...ho montato il lettino, ma mi sa che prendo un'accetta e vado su a farlo a pezzi!

    RispondiElimina
  6. @ Patamà: se vuoi qui noi abbiamo una bella stufa a legna... :((((

    RispondiElimina
  7. ma povero tesoro - con due cucciolotti sotto i 3 anni deve essere inenarrabilmente difficile (io non ho ancora scordato che cos'è averne una sotto i 3). Ma quella del cambio di cameretta è una cosa santissima, non riprenderlo nel lettone! Io peraltro ti posso dire che un giorno sorgerà su due splendidi più-che-treenni, e allora ri-saprai che cosa vuol dire dormire 8 ore - una delizia impagabile. Forza meraviglia, sei fortissima

    RispondiElimina
  8. @ Chiara: grazie!!! E' bello ogni tanto avere un fast forward su quello che ci aspetta, non vedo l'ora!!! Baci

    RispondiElimina
  9. be' non che le notti di delirio non tornino mai più, per esempio stanotte alle 4 Isabella si è presentata con il desiderio di far colazione... Ma insomma diciamo che questi episodi sono più rari ;-)

    RispondiElimina
  10. @ Chiara: immagino abbiate allestito colazione e tavola e alle 4:15 tutti pronti!!! ;)))

    RispondiElimina
  11. Ciao Madda, vedrai che ce la fai!
    Anche io ieri sera ho chiesto 4 ore di sonno filato e sono arrivate: grazie a Dio!!! Da venerdì scorso con la sesta malattia di Andrea non avevo dormito quasi niente...
    Baci Michela

    RispondiElimina
  12. @ Michi: sesta malattia!?! Questa mi manca, noi siamo in pieno rtaffreddore, ma ce l'abbiamo tutti e 4! Un bacione

    RispondiElimina

Ha detto la sua