Pagine

venerdì 2 settembre 2011

Antefatto 2

(CONTINUA DAL POST PRECEDENTE)

E ora, che si fa? Partiamo o no?
Che facciamo due settimane al mare con un Topolo ingessato che non può fare il bagno, nè castelli di sabbia, nè, buche nell'acqua, nè scivoli, altalene, ecc....???
Diamo un'occhiata al contratto di affitto dell'appartamentino preso in Toscana, naturalmente per una disdetta così tardiva c'è una penale aguzzina: ma non ci importa dei soldi, il punto è: il mare andrà bene o no?!
Avevamo scelto questa vacanza per lui, il Topolo, che corre sulla sabbia, si aggroviglia nelle onde, cade, si rialza, sta al sole e diventa nero come un cioccolatino nonostante la protezione 50, tutto per lui. E sarà l'unico a non divertirsi.
Mentre decidiamo il da farsi lui si lamenta nel letto, piange, chiede acqua, pipì, mamma, papà, si lamenta nel sono dice "male, male", una pena. Ho il cuore stretto di dolore al solo vederlo.
Vabbè, decidiamo di dormirci sopra, non possiamo decidere stanotte.
Il giorno dopo va già meglio: il nano è in piedi, che guarda il suo braccio e ripete tra sè e sè "ccale, 'dduto, male, totto'e, shessho" (scale, caudto, mi sono fatto male, sono andato dal dottore che mi ha messo il gesso), tutto sommato è lui, un po' ammaccato e accartocciato ma sembra stare bene.
Decidiamo di partire, l'idea di stare a casa, al solito parco giochi, con lui ingessato che non può nemmeno fare lo scivolo ci annienta.
Andiamo.
E ora siamo qui, nel nostro appartamentino sul mare, la spiaggia di sabbia, gli amici con altri bimbi, il secchiello, il canotto, il lungomare, il gelato la sera e tutto l'armamentario delle vacanze di mare.
Lui sta bene.
Lui è felice.
Il braccio viene fasciato nella pellicola Cuki tutte le mattine e se si bagna l'acqua non entra. Ha imparato a tenerlo alzato quando va in mare e sotto la doccia, costruisce castelli e scava buche con la sinistra, meno male che è mancino, mangia e beve con una mano sola. E' molto attento.
E a chiunque telefoni racconta la sua vicenda: MALE! CCALE! TOTTO'E! SHESSHO!
 E poi ride!
Noi siamo schizzaterrimi: un nano di 6 mesi e uno ingessato, al mare, non sono una passeggiata.
Ma tant'è. Lui sta bene ed è felice, e questa è l'unica cosa che importa.

8 commenti:

  1. E bravi! In effetti i bambini recuperano in un attimo....siamo noi che ci mettiamo di più! Buon mare

    RispondiElimina
  2. coraggiosserrimi!!! ma bravi!
    vi auguro davvero delle vacanze bellissime (nonostante tutto ;) s.

    RispondiElimina
  3. @ Patamà: in effetti ha avuto un recupero che noi adulti ce lo scordiamo. Meno male! Ciao

    @ Silvietta: guarda, tu dici coraggio, io dico incoscenza, ma forse essere genitori è anche questo. Chissà. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. L'importante è che sorrida di nuovo, il povero Topolo. E poi, come vedi, si è dato una spiegazione rassicurante di quel che è successo, almeno lo sa valutare e non ha paura: tutto molto causa effetto, 'ccale --> 'duto, 'duto --> male, male --> tottoe, tottoe --> shessho, ma shessho non impedisce mamma + papà + Topolo + Ciccionetto = mare, giochi, bimbi, risate.
    Dopo, quando lo sgessano, direi che potreste lasciarlo una giornata ai nonni o chi per essi e andare voi due a svenire da qualche parte per qualche ora, per recuperare spavento --> sensi di colpa --> sbattimento al mare.

    In bocca al lupo

    Castagna

    RispondiElimina
  5. Son felice di sapervi felici!!!! Pensa che quest'anno mi toccherà un ipercinetico vero, fatto e finito, di 12 anni...se sclero, il braccio glielo rompo io!!! Bacione

    RispondiElimina
  6. illeonesieaddormentato8 settembre 2011 10:38

    Augurissimi!!! E' vero, è dura, ma tutto questo fa parte del "copione" ;-).
    Tante coccole al Topolo che si è dato una spiegazione al fatto e conseguente rassegnazione.
    Tea, de Illeonesi.......

    RispondiElimina
  7. cara, povera stella! Ora come sta? Va meglio? Vacanze ok? Spero tanto di sì e...viva le fatiche di mamma! :)

    RispondiElimina
  8. @ Castagna: è vero, si è dato una spiegazione logica di tutto quello che è successo e la ripete a chiunque abbia voglia di ascoltare. E' molto tenero, si sente che si è spaventato a morte! In quanto allo svenimento...bè, lo faremo senza nonni, ne abbiamo già approfittato al mare ;)) Ciao

    @apina: ma dai, sei tanto creativa, vedrai che troverai un modo per stare con lui! In bocca al lupo

    @Tea: lo so, è copione, sembra che tutti i bimnbi che conosciamo si siano rotti o accartocciati qualcosa... acc! Speriamo sia la prima e ultima volta! Bacione

    @Mammaatorino: sì, povera... me!!! Il Topolo sta alla grande, ma a noi è rimasta la paranoia per le scale ;)) Uff. Ciao

    RispondiElimina

Ha detto la sua