Pagine

lunedì 15 ottobre 2007

Love Boat de noantri


Chi era giovane negli anni '70 forse ricorda questo melenso telefilm intitolato "Love Boat": le puntate erano tutte ambientate su una nave da crociera enorme dove succedeva di tutto (vi lascio immaginare il pathos e la suspense...) ma la cosa che mi piaceva di più era senza dubbio la sigla. Se non l'avete mai sentita mi spiace per voi, ma se l'avete in mente allora sapete cosa mi risuona nelle orecchie quando mi parlano i muratori e la geometra e il capocantiere che eseguono i lavori alla nostra casa nuova.
E' più forte di me: loro parlano (di putrelle, di travi, di angolazione del tetto, di coppi, di tegole portoghesi, di fibra-cemento, di isolante, di condensatori, di puffer, di coefficiente termotecnico, di caldaie...) e io sento le onde del mare e, sulle onde del mare, riecheggia la sigla di Love Boat. Allora mi sforzo, mi concentro ancora di più, stappo le orecchie, aguzzo la vista ma non c'è niente da fare: il rumore dei gabbiani, lo sciabordio delle onde e l'immancabile sigla hanno la meglio su qualunque cosa. Devo rassegnarmi, le mie capacità tecniche sono quelle di un troglodita.
Questo spiega ad esempio perchè la prima volta che sono entrata nella casa e ho fisicamente visto le mura della cucina ho capito quanto fosse grande, ma come, non hai visto i progetti prima?!? Sì, ma purtroppo anche lì c'era il karaoke con la sigla, guardavo i progetti ma non è che riuscissi a visualizzare granchè...
Meno male che il mio ingegnerissimo marito è preciso e puntiglioso e ha la fantasmagorica capacità di riuscire a visualizzare la rotazione dei solidi nello spazio e si occupa di tutto quanto!!!
Fosse per me, dopo anni di trattative, sono certa che mi ritroverei con una bella cabina bianca e blu al posto di una casa su 3 piani.

10 commenti:

  1. In compenso io sento le onde del mare in molte altre situazioni!

    ^_^

    Beh ... direi che facciamo un buon lavoro di squadra!

    RispondiElimina
  2. Madda, ho la mia solita domanda: ma i muratori assomigliano a Doc, Goofer, al Capitano Stubing e a George, oppure hanno il ciuffo "malandrino" alla Little Tony?
    Mannaggia, ora hai messo in testa questa canzone anche a me!
    Mare, profumo di mareeeeeeeee...

    RispondiElimina
  3. No Raffi, spiace deluderti, i muratori non assomigliano affato ai nostri protagonisti! ;))

    RispondiElimina
  4. Ma voi eravate giovani negli anni 70? Accidenti, vi credevo solo un poco piu' grandi di me, che negli anni 70 ero solo un bambino! Mi ricordo le prime gioie per la vittoria del mondiale in Spagna nel 1982... Ma forse in quell'anno voi stavate gia' facendo qualche colloquio di lavoro? :-P

    P.S. Ammetto con candore, non ricordo o non ho mai visto il telefilm! E' grave? Aiuto! Andro' a scaricarmi qualche puntata (noi giovani certe volte lo facciamo) :-)

    RispondiElimina
  5. Love Boat chi?

    l.j.

    RispondiElimina
  6. eheh in effetti forse avrei fatto meglio a scrivere chi era piccolo negli anni 70.
    Comunque non hai mai visto Love Boat e ciò fa di te una persona migliore, fossi in te non ne scaricherei neanche una puntata! ciao ciao

    RispondiElimina
  7. Anch'io mi ricordo di Love Boat: mia mamma lo guardava sempre quand'ero piccola!
    Però di tutte le 255 puntate mi ricordo solo la sigla "Mare, profumo di mare..." (forse perchè era leggermente a volume più alto e di colpo mi svegliavo dal pisolino pomeridiano?)
    No, scherzo è veramente un mito dei nostri tempi quella serie tv :)

    RispondiElimina
  8. non ti preoccupare Madda,vedrai che come ci siamo tolti di torno "love boat", anche tu riuscirai a toglierti di torno lavori e muratori e a far approdare la tua barca (meglio se a vela) sulla tua isola felice ... forse però è meglio se i rapporti con i muratori li tiene il tuo maritino, non so perchè ma mi sembra un po' più affidabile (o preparata) ... un saluto a entrambi da un amico casuale ..

    RispondiElimina
  9. cara Stè, davvero, anche io ricordo solo la sigla... ma lo sparanno gli autori che dopo tanta fatica il loro telefilm è scivolato via dalla memoria come sapone sotto l'acuqa?!?

    caro amico casuale, chi sei? dai dai, non avere paura e fatti riconoscere: mica ti metto a lavorare alla casa!

    RispondiElimina
  10. quanto mi diverte, tanto anche se te lo dicessi avresti solo un nome e un cognome e ti dirò che non avrei problemi a dirtelo se tu non fossi così curiosa e la cosa non mi divertisse così tanto ...

    P.S.
    Ma forse ho mentito e invece ci conosciamo ... :-)))) ... grazie , mi fai un mucchio ridere, seguirò la vostra avventura con attenzione e tiferò per voi, siete una bella coppia.

    A presto ...

    RispondiElimina

Ha detto la sua